giovedì 2 marzo 2017

Vecchio Macello

Davano sangue da bere ai bambini perchè , rinsecchite le fonti di paura e di fame, le madri non avevano più latte.
  Sul muro bianco di calce, ove occhieggiavano cristalli di gesso sotto il sole,come occhi di gatto in agguato nella notte, campeggiava la scritta" Lunga vita al.. " e sotto, appena leggibile," Macello":
Indolenti i cani nell'ombra, e l'afa toglieva quasi il respiro, stavano in attesa di ossa da spolpare. Monotona la fontana vicina mesceva acqua amara ed il rumore di ruscello che scorre in un letto di pietre sconnesso, si confondeva con il canto-nenia delle lavandaie intente al loro lavoro.




Da " Poesie di volti e memorie " di calogero restivo
Prova d'Autore Editore Catania

sabato 25 febbraio 2017

Pacati silenzi


Questa terra , arsa di un sole che tinge di deserto i campi, alte le sponde non impedimento a pirati e conquistatori di approdi improvvisi e clandestini, abbraccia il mare.
   Madre amorosa e burbero padre , come per una recita,  si alternano ad inventare incertezze.
   Le braccia conserte i marinai, messe all'asciutto le barche, dall'alto del sagrato della chiesa , posta sullo scoglio come un gufo, si fanno indovini di bonacce scrutando gli orizzonti con pacati silenzi e lenti gesti delle mani.




Tratta " Poesie di volti e memorie" di calogero restivo
Prova d'Autore Editore Catania

giovedì 9 febbraio 2017

Malinconia

Malinconia arrivi inattesa, ancora non è sera.  Non è l'ora solita in cui i rimpianti
amari come cicuta affiorano alla mente uno dopo l'altro come poste di rosario.
 Non è l'ora di ricordi di speranze tenute al caldo e cullate  e che alla fine hanno
morso come serpe allevata nel petto.
 Sono a vivere come pietra miliare su una strada che nessuno percorre  come albero secolare
chiamato a fare ombra e mai frutti, seminatore di foglie morte quando l'autunno s'avanza.
  Malinconia puoi aspettare. Soli rossi fuoco come carboni ardenti bruciano gli orizzonti.
  Non sarà vana l'attesa ne lunga.




Da " Poesie di volti e memorie" di calogero restivo
Prova d'Autore Editore Catania



venerdì 27 gennaio 2017

La notte



E' un mare oceano
la notte
senza confini
senza sponde
una  prateria
che all'orizzonte si fa cielo
in un abbraccio
linea continua
come i desideri
senza fine.


Poesia tratta dalla raccolta " DAL MARE CHE NON C'è"
di Calogero  Restivo
Edizioni AKKUARIA  Catania